Category Archives: Jeri

Jericoacoara: benvenuti in paradiso!

Se contemplando uno dei tramonti più suggestivi che madre natura possa offrirvi, vi immaginaste comodamente seduti sulla cresta di una duna alta più di 30 metri, sorseggiando caipirinha, non potreste che trovarvi a Jericoacoara! Confidenzialmente Jeri! Dichiarata dall’Unesco una tra le 10 spiagge più belle del mondo, quest’oasi di pace, e di vibrante energia, offre uno spettacolo magnifico ad ogni ora del giorno e della notte.

Una delle poche località brasiliane dove è possibile vedere il sole immergersi nel mare ad ovest, Jeri, grazie all’isolamento di cui gode, non è ancora stata toccata dal turismo di massa. 

Piccolo villaggio di pescatori, santuario ecologico di straordinaria bellezza, dal 1984 è inclusa in un’area di protezione ambientale e dal 2002 è stata dichiarata Parco Nazionale con il preciso intento di preservare intatti i suoi tesori: gigantesche dune mobili, palme di cocco, lagune dalle acque cristalline, foreste di mangrovie e spiagge infinite. Le sue strade, ammantate di soffice sabbia bianca come neve, non conoscono asfalto e un severo piano regolatore ne ha impedito un selvaggio sviluppo urbanistico. Basti ricordare che qui la corrente elettrica è arrivata meno di 20 anni fa.

La leggenda vuole che Jeri sia riuscita a nascondersi, isolata e protetta dai suoi deserti di dune, fino ai primi escursione in Dune Buggy nelle dune di Jericoacoaraanni ’80, quando viaggiatori avventurieri (probabilmente hippie) riuscirono a penetrare il territorio, spingendosi a cavallo fin quaggiù. Certo, da allora le cose sono un po’ cambiate! Pousadas, bar e ristoranti hanno cominciato a fiorire agli angoli delle strade, tuttavia Jeri è ancora un luogo magico, intatto … distante da tutto e da tutti, dove chiunque lo visiti finisce per rimanere più a lungo del previsto.

Simbolo indiscusso del villaggio è la suggestiva duna “por do sol” (letteralmente: tramonto). Una maestosa collina di soffice sabbia bianca sui cui fianci, all’imbrunire, turisti e locali, come spinti da un silenzioso rito collettivo, cominciano lentamente ad arrampicarsi fino a conquistarne la vetta per osservare il sole spegnersi nelle calde acque dell’Atlantico.

A spettacolo concluso la spiaggia e le strade di Jeri si animano al ritmo di berimbau nelle rode di capoeira, in un’atmosfera vibrante e informale che vi accompagnerà fino alle prime ore del mattino.

Altra icona di Jeri, impressa sulle cartoline di tutti i venditori di souvenir, è Pedra Furada: un maestoso arco di pietra scolpito nel tempo dall’azione delle onde e del vento. Una piacevole passeggiata lungo i sentieri del Serrote (I’area rocciosa di Jeri) vi condurrà a questo sito ricco di suggestivi scenari. Curiosità: nel mese di luglio il sole al tramonto si pone esattamente nel buco della pietra.

Non tutte le strade conducono a Jeri e per raggiungerla non ne resteranno che due … una più emozionante dell’altra! Il nostro tour ve le farà scoprire entrambe, nel transfer di arrivo e in quello di partenza. La prima prevede un passaggio che, procedendo da Camocim, vi condurrà fino a Jeri lungo un tratto di costa mozzafiato e attraversando lagune (i mezzi verranno traghettati a bordo di rudimentali e pittoreschi zatteroni), villaggi fantasma (sommersi dall’inesorabile avanzare delle dune) e foreste incantate di manghi e mangrovie. La seconda, in direzione Fortaleza, si addentrerà invece nel cuore del Parco Nazionale in uno dei suoi tratti più emozionanti (23 km circa) fino a Jijoca.

Jericoacoara: benvenuti in paradiso!